Lungo via Roma, accanto a Palazzo Orlandi dove Verdi visse per alcuni anni, si incontra il palazzo Vecchio del Comune (Veccio).

Questo bellissimo edificio quattrocentesco, è ancora decorato da splendide monofore e da un pregiato fregio in cotto rinascimentale.

Al piano terra del palazzo, ci accoglie un antico bar con un sapore tutto ottocentesco che parla di piccola mondanità e di chiacchiere di paese.

Qui Verdi è più che mai presente, non solo nelle varie stampe appese alle pareti del lussuoso locale, ma anche nelle chiacchiere della gente, nei volti, nel sapore del luogo ancora immerso nell’epoca del Cigno di Busseto.

L’edificio quattrocentesco presenta finestre monofore con ornamentazioni fittili raffiguranti amorini e tralci di vite. Nel fregio marciapiano vi sono formelle con arpie unite per la coda e vasi classici. Tutti i decori in cotto sono usciti dalla fornace cremonese dei De Stavolis.

Al piano terra si trova il portico anticamente detto “della ragione”, ove si amministrava la giustizia.

CATEGORIA
Ristoranti
INDIRIZZO
Piazza G. Verdi, 3
43011 Busseto
Italia